Quartiere Rosta Nuova: le sorprese dopo le curve

Uno dei dieci costosi cartelloni installati nel quartiere Rosta Nuova, interessato da un progetto partecipato Zona 30 che ha coinvolto anche un famoso esperto, comunica ai cittadini che il nuovo marciapiede di via Mutilati del Lavoro serve “per proteggere e dare continuità ai percorsi pedonali”. Chi lo legge prima o dopo aver percorso la via in senso orario, nel caso che ne sia uscito incolume e sia pure di buon umore, pensa ad un Comune dotato di tanta ironia. Infatti, dopo una curva, il conducente di auto o moto si trova improvvisamente la corsia dimezzata da un largo marciapiede con tanto di cordolo sopraelevato. Se ha i riflessi pronti ed è baciato dalla fortuna, sterza improvvisamente percorrendo, per forze di cose, la totalità della carreggiata che è, in quel momento, vuota. Se ha sempre i riflessi pronti ma non è baciato dalla fortuna, investe un ciclista o si scontra con un auto che viaggia nel senso opposto. Se non ha i riflessi pronti e non è baciato dalla fortuna investe un pedone sul marciapiede, sperando che sia solo uno. E tutto ciò anche alla velocità di 30 km orari e con la luce del giorno. Un solo cartello precede il marciapiede prima della curva, quello di un dosso.

Un altro cartellone comunica ai cittadini che l’isola centrale installata in curva in via Togliatti “riduce la larghezza delle corsie e i sorpassi pericolosi” omettendo però che la corsia è talmente stretta, senza visibilità e priva di marciapiede o pista ciclabile che la si sconsiglia vivamente a pedoni e ciclisti.

“A velocità ridotta migliora la sicurezza di pedoni e ciclisti” recita uno slogan sui cartelloni del quartiere. Ma rimarrà solo uno slogan se non si provvederà a dotare le strade di idonee strutture per tutti, a creare alternative scorrevoli per il trasporto privato e a potenziare quello pubblico. Per ora solo tanta insicurezza e inquinamento per tutti.

Pubblicato su Prima Pagina

Via Mutilati del Lavoro: la comunicazione del Comune

Via Mutilati del Lavoro: la comunicazione del Comune

Via Mutilati del Lavoro: la realtà

Via Mutilati del Lavoro: la realtà

Via Petrolini/Togliatti: la comunicazione del Comune

Via Petrolini/Togliatti: la comunicazione del Comune

Via Petrolini/Togliatti: la realtà

Via Petrolini/Togliatti: la realtà

Annunci
Comments
2 Responses to “Quartiere Rosta Nuova: le sorprese dopo le curve”
  1. Claudio ha detto:

    Le sorprese non sono solo dietro alle curve, da una settimana un appartamento di via Mutilati del lavoro,4 è diventato “albergo per chi sbarca dai gommoni!
    Affittato da chi la sa lunga, a una cooperativa, ospita (per ora) 5 extra comunitari, inutile dire che l’amministrazione condominiale non è stata messa al corrente di nulla, utile sarebbe se il proprietario o altri, avessero fatto la regolare denuncia alla Questura, che si deve fare per legge, quando si affitta: nominativo e documento di ogni affittuario devono essere dichiarati alla Questura di competenza.
    Naturalmente viene spontaneo scambiare chi espone questi fatti come razzista, facile e d’effetto!
    Io, la mia famiglia e le altre 10 famiglie del condominio, speriamo ardentemente che da quei gommoni scendano solo persone per bene cosi da potere continuare a vivere in pace, si spera non dovere vivere nelle condizioni di quei condomini costretti a vendere a due soldi e scappare causa il totale degrado in cui la situazione, sfuggita di mano a proprietari e faccendieri vari, si è andata lentamente a deteriorare.

    Mi piace

    • comitatomelato ha detto:

      Gentile Claudio,

      leggo ora il suo messaggio e mi scuso per questo. Direi che non siano state rispettate alcune norme importanti, non solo la comunicazione in Questura ma anche all’amministrazione condominiale, quest’ultima obbligatoria con la riforma del condominio del 2013. Se ha piacere, possiamo occuparci di questo caso ed eventualmente renderlo pubblico. Nel caso, mi contatti per e-mail a reggiocivitas.re@libero.it

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: