Volatili uccisi e abbandonati nel parco della Polveriera: l’ipotesi di riti nella tratta di prostitute

Sacrifici rituali all’origine dei frequenti gallinacei uccisi e poi abbandonati nel parco della Polveriera? Da questa primavera, cadaveri di volatili, tipo galline, faraone o fagiani, sono abbandonati nel parco, avvolti in carta o sacchetti di plastica contenenti talvolta oggetti non ben identificabili. Il fenomeno, che si è intensificato in questo mese, è al vaglio della Polizia Municipale e dei Carabinieri. L’ipotesi che si tratti di un rito tribale non è troppo fantasiosa. Lo si potrebbe ricondurre al culto di Mami Wata, un giuramento di fedeltà con il quale la mafia nigeriana avvia le proprie vittime alla prostituzione assoggettandole anche psicologicamente. E guarda caso, la prostituzione nigeriana sta dilagando indisturbata lungo via Emilia Ospizio e sue laterali, controllata a vista dai suoi “protettori”.

Sul tema nel suo complesso, Reggio Civitas ha in programma di presentare un esposto alle autorità competenti, nonostante la situazione sia a loro ben nota, e di attuare altre iniziative di disturbo e sensibilizzazione rivolte al contrasto della tratta di esseri umani.

4 maggio 2017

1° ottobre 2017

5 ottobre 2017

21 ottobre 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: