Iluminazione, sicurezza urbana e iniziative di cittadinanza attiva

Ogni anno, da tredici anni, il nostro Comune aderisce alla campagna per il risparmio energetico denominata “M’illumino di meno” spegnendo simbolicamente le luci in piazza Prampolini per mezz’ora. Mai come ora, nome e azione simbolica sono più lontani dal concetto di un risparmio energetico senza compromettere la tutela della sicurezza dei cittadini. Accade anche che il Comune abbia deciso di spegnere parzialmente, con criteri a random che non tengono in considerazione criticità territoriali specifiche, l’illuminazione pubblica per motivi di risparmio immediato anticipando addirittura le misure proposte dal Governo Monti nel 2012 con la c.d. “Operazione cieli bui”, bocciate poco dopo dal Parlamento. Nonostante ciò, tali misure sono tuttora in vigore nel Comune, ancora lontano dal finalizzare le scelte in un’ottica di sicurezza per la tutela dei cittadini e della loro libertà di frequentare gli spazi pubblici salvaguardandoli da aggregazioni anomale e situazioni illecite.

L’illuminazione pubblica, è, infatti, uno fra i principali elementi della sicurezza urbana di competenza dei Comuni, insieme a morfologia urbana, conformazione dei quartieri, riqualificazione, manutenzione, cura del verde, pulizia, programmazione commerciale, viabilità, trasporti pubblici, rispetto dei regolamenti comunali, socialità, ecc., che concorrono a creare sicurezza sia reale, in termini di diminuzione dei crimini, che percepita dai cittadini, stimolati a frequentare i luoghi che riconoscono come propri. Si tratta della c.d. sorveglianza spontanea in grado di garantire un controllo naturale sulla città da parte dei cittadini che possono gettare gli occhi da uno spazio pubblico visivamente permeabile senza sentirsi “in trappola” ed essere incoraggiati a frequentarlo sapendo di poter essere osservati dall’esterno. Al contrario, la permeabilità visiva contribuisce a disincentivare i malintenzionati facilitando anche il compito di presidio del territorio da parte delle forze di polizia.

I principi di approccio ambientale alla sicurezza sono nati alla metà del secolo scorso ma ripresi nel 2007 dalla norma del Comitato Europeo di Standardizzazione CEN/TR 14383-2, poi recepita in Italia come norma UNI nel 2010. Tale norma, che comprende l’illuminazione tra le indicazioni operative, non ha valore di legge ma di “buone pratiche” anche se con un peso giuridico. Infatti, qualora emergesse un grosso problema di sicurezza in un luogo di uso pubblico, l’ente proprietario potrebbe essere ritenuto responsabile di un’eventuale negligenza nell’applicazione della norma. Tuttavia, in Italia la prevenzione del crimine attraverso la pianificazione urbanistica è una pratica ancora poco diffusa.

Nel nostro Comune alcuni segnali di virtuosismo in tema di illuminazione sono arrivati dalle prime sostituzioni delle vecchie lampade con quelle a led, non solo a risparmio energetico ma anche a maggior durata, maggior potenza illuminante e minor inquinamento.

In quest’ottica, il recente intervento di moderazione del traffico in via Melato tramite una mini-rotatoria e una platea rialzata è stato corredato di impianti a led che hanno migliorato l’impatto estetico e visivo a beneficio degli utenti stradali e pedonali. L’intervento sarà inaugurato a breve alla presenza dell’Assessore Mirko Tutino. In collaborazione con lo stesso assessorato, l’associazione Reggio Civitas ha avviato un progetto per la sostituzione delle lampade di porticati, parchi e parcheggi del quartiere Mirabello. Il progetto consiste nel finanziamento delle lampade da parte dell’associazione, grazie ai contributi ricevuti con il 5 per mille, e nell’installazione da parte del Comune, con inizio previsto dal prossimo mese.

Pubblicato su La Voce di Reggio Emilia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: